“Nel mezzo del cammin di nostra vita”

Trent’anni una volta era solo la metà della vita media dell’uomo, oggi è l’inizio della maturità per alcuni per altri l’inizio della libertà. Tutto si evolve come le relazioni che si trasformano in uno status più mentale che fisico, così mentale che si cerca quasi la perfezione, ma che cos’è la perfezione?

Molte ragazze cercano dall’altro partner una stabilità economica che di coppia quasi come se il carattere viene messo in secondo o terzo piano ma si pensa solo al futuro di una famiglia per far viaggi o comprarsi ciò che si vuole. Non dico che sia sbagliato ma dare così tanto peso al dio denaro mi sembra esagerato, infatti la maggior parte delle coppie finiscono per divorziare proprio perché lui è sempre al lavoro e non si impegna nella vita di coppia. Quindi quale dovrebbe essere il giusto compromesso?

In una coppia va condiviso tutto oltre che ogni cosa ha il suo specifico peso, cercare o valutare un ragazzo solo per il suo status economico è relativo perché i soldi vanno e vengono e con il periodo che stiamo vivendo anche chi ha “il posto fisso” un domani si può trovare senza lavoro.

“Non è il lavoro che nobilita l’uomo ma è l’esperienza di vita che lo fa crescere.”

Più si cresce e più il materialismo prende posto lasciandoti perplesso e incerto, non comprendi più cosa sia effettivamente giusto, il pensiero comune mette da parte quei valori ormai passati per semplice ricerca di comodità famigliare come se devi prendere il posto dei suoi genitori.

Sognare a quest’età è giusto? I sogni creano obbiettivi che stimolano a progredire e migliorarsi, tenendoti impegnato e non a dar peso di ciò che sarà. La paura del futuro e di ciò che ti stai costruendo lentamente e l’incertezza di dove arriverai e se ci arriverai, ma non puoi fermarti perché l’età avanza e non aspetta le tue valutazioni.

Qualsiasi strada si prenda non si conosce la fine e bisogna solo viversi giorno per giorni cercando di far piccoli passi nella speranza che sia la giusta direzione da intraprendere.

Come avete vissuto i vostri trent’anni?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...