Il passato è il tuo presente

Succede spesso sentire che quello che ti è capitato in passato ti ha cambiato ma è solo una tua illusione, il cambiamento è costante sia nelle piccole cose che nelle grandi cose ed è sempre e solo una tua decisione perché il passato, nel bene e nel male, è un periodo temporale che rimane fermo e non si può cambiare ma ciò che puoi fare è prendere il meglio dal passato per poter essere una persona migliore nel presente per poi costruirti un futuro migliore.

Ci sono tante forme che ti cambiano dipese dal tuo passato, le più comuni sono la famiglia, le relazioni, le amicizie.

La famiglia è la principale fonte di costante cambiamento, ti insegnano/obbligano ad accettare la loro realtà di vita, la loro educazione e il loro comportamento pensando che sia il miglior modo di vivere e tu attivamente o passivamente assorbi il loro bagaglio culturale andando a cambiare pensieri o azioni omologandoti in loro. La parte negativa di questo comportamento e che dal momento che vuoi viverti la vita a modo tuo vieni frenato da genitori troppo oppressivi e questo ti porta a vivere male e in casi più estremi a ribellarti in modo attivamente, non rispettando le loro regole, o in modo passivo, tenendoti tutto dentro finendo per punirti di colpe che non hai. Il dialogo è sicuramente la soluzione migliore cercando di far capire con parole concrete la propria maturità e la volontà di saper prendere delle decisioni giuste aggiungendo fatti reali, obbiettivi da raggiungere porta a valorizzare un profilo maturo capace di prendere le proprie scelte senza aver bisogno di nessun aiuto esterno.

Le relazioni finite male portano ad un cambiamento spesso negativo che non ci appartiene. “Sono stata tradita quindi da oggi sarò fredda e non mi fiderò di nessuno”. Classica frase di chi pensa che il passato possa essere uguale al presente, in realtà bisogna scavare più in profondità di ciò che ci accade e farsi delle domande precise e trovare una risposta concreta. “Perché è finita la relazione?”. La prima risposta a questa domanda è sempre fittizia perché si guarda solo con superficialità ciò che è accaduto non pensando alle reali motivazioni della separazione, bisogna chiedersi “come si è comportato e come mi sono comportato?”, dalla risposta a questa domanda bisogna analizzare i pro e contro di ogni comportamento avuto e comprendere gli errori potendo trarre vantaggio nella relazione successiva invece di chiudersi e perdere la comunicazione verbale e non verbale. Cercare di mettere da parte orgoglio e dolore che può scaturire dalla fine della relazione e viversi il presente con più consapevolezza di ciò che si vuole nella propria vita.

Le amicizie sono più una forma di trascinamento caratteriale, se il gruppo decide di far qualcosa spesso ti aggreghi a loro e ti fai trascinare in cose che normalmente non faresti. Es. la prima sigaretta, fare festa a scuola ecc… sono solo alcuni esempi che portano ad avere un cambiamento repentino in te. La fiducia verso il prossimo spesso è dipesa dalle amicizie, statisticamente una persona ha più fiducia verso il prossimo perché ha tanti amici fidati, caso contrario, sei stato tradito da un amico tendi a non fidarti più di nessuno. Anche i tuoi pensieri vengono modificati con il tempo dipeso dal gruppo che frequenti. Esci sempre con persone che si lamentano di ogni cosa a tua volta anche se non ti sei mai lamentato di nulla inizierai pian piano a lamentarti. Questo succedere perché passivamente il tuo cervello si abitua e si adegua alla situazione che lo fai vivere giorno per giorno diventando parte integrale del sistema abitudinario. Circondarsi di amici con bagagli colturali diversi porta a una crescita personale e ad un tuo profilo caratteriale definito.

In conclusione: vivi cercando di goderti ogni momento, ripensando e guardando il passato come se sei un estraneo, giudicandoti per raccogliere degli insegnamenti personali da riusare per crearti un futuro migliore.

Il futuro ci tormenta, il passato ci trattiene e il presente ci sfugge.

Gustave Flaubert

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...