La debolezza dell’essere

Tutto rimane sospeso nel rumore del silenzio, la voglia di fare ma fare cosa?.

Resta immobile guardando il movimento dell’aria che ti avvolge come una coperta d’inverno.

Hai smesso di camminare perché sei stanco di ciò che la vita ti ha tolto, di ciò che la vita non ti dona mai.

Parti sempre da zero, sempre dal basso, sudando più del dovuto cercando di arrivare in alto, una cima senza punta con troppa nebbia per vedere aldilà dei tuoi occhi.

Ti fai mille domande, se ne vale veramente la pena, se ogni tuo sforzo ti porterà a qualcosa e se finalmente vedrai la luce fuori da questo tunnel buio.

Vorresti solo che qualcuno possa credere in te che ti dica che hai qualcosa di buono, che faccia riemergere le tue doti dimenticate dalla vita.

L’insicurezza è la tua migliore amica e l’ansia per il futuro che ti accompagna durante il tragitto della tua vita.

La forza di combattere è dentro di te, fallo oggi e fallo subito e non rimandare a domani perché domani è già oggi e oggi sarà già ieri.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. wwayne ha detto:

    Appena ho letto “aria” mi è tornata in mente questa canzone:

    Che ne pensi?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...